Archivi tag: bufale

Ordered Friends List Initial Data sparisce, Facebook si sarà rotto.

EDIT: If you want to read about this in english, just click here.

Ne avevo parlato per tempo qui.

Adesso il parametro Ordered Friends List Initial Data, quello “di chi visita il tuo profilo Facebook” non c’è più.

E’ rinominato in un meno ambiguo ed abbastanza esplicativo: “InitialChatFriendsList“, esattamente a riprova di quanto avevo detto.

InitialChatFriendsList Facebook

Bufala is OVER. Ma chissà quanto girerà ancora.

 

Riguardo il fatto che appaiano anche persone con cui non interagiamo, ci tengo a precisare che alcuni profili sono chiaramente inseriti a caso, ad esempio tra quelli online e quelli connessi da mobile. Ma non solo.

Non dimentichiamo che Facebook fondamentalmente è sempre stato progettato per “aumentare il nostro livello di interazione” con tutto.
L’economia stessa di Facebook si basa sulle connessioni del suo grafo e cerca quotidianamente di farle aumentare.
E’ per questo che in ogni profilo non-amico vediamo gli amici in comune.
E’ per questo che spesso appare in home “Forse potrebbe piacerti: […] a 20 tuoi amici piace” (E non parlo di inserzioni).
E’ per questo che in un evento, in alto nella lista di partecipanti vediamo automaticamente i nostri amici.
Per questo quando andiamo su una pagina vediamo in alto a quali dei nostri amici piace.
Esempi ce ne sono a decine, davvero, ma già rende l’idea.
In sostanza, nella chat appaiono,oltre ai già “con noi fortemente connessi”, persone a caso per invitarci a chattare con loro o comunque interagire, andare nel loro profilo, farci i cazzi loro.
Se carico l’home di Facebook oggi e la carico nuovamente domani, la chat box non è la stessa. E non è perché le “new entry” hanno passato la notte con F5 sul mio profilo.
Sto sintetizzando molto, ma chiunque conosca Facebook nel dettaglio e le sue leve sociali sa di cosa parlo.
E’ così che è arrivato al miliardo di utenti.

Infine, direi che tutta questa storia sia fortemente invalidata dal rasoio di Occam:

Che ci starebbe a fare la lista, curatamente ordinata, di chi ci visita il profilo in ordine decrescente?Per quale motivo gli sviluppatori avrebbero dovuto includerla?

Nessuno, appunto.


Come scoprire chi visita il tuo profilo Facebook: La bufala eterna.

Facebook

Puntuale, periodica e polimorfica.
Questa notizia torna sempre, prende spesso forme diverse, ma fondamentalmente la stessa strada.

Ti piacerebbe sapere chi visita il tuo profilo, vero?
In questi giorni probabilmente, su Facebook o su qualche forum o sito da due soldi hai sentito parlare di una cosa del genere:

  1. Andate su Facebook (e dove se no)
  2. Andate sul vostro profilo con un browser qualsiasi (Suggeriscono Chrome, ma si può fare anche con gli altri)
  3. Cliccate con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina.
  4. premete “ctrl+G” (tasto control e tasto G contemporaneamente) , se avete un Mac dovete usare il tasto mela/cmd + f/g ma sono sicuro che lo sapete già.
  5. In alto a destra si apre una casella, digitate in essa “Orderedfriends
  6. Troverete evidenziata la voce “OrderedFriendsListInitialData” e di seguito una sequenza di codici numerici, separati da virgole e racchiusi tra virgolette.orderedfriendlist
    Ma è qui che la bufala da il meglio di se:
  7. Selezionate uno alla volta i codici numerici contenuti tra le virgolette es. “1234567890”
  8. Incollate il codice numerico alla url https://www.facebook.com/ (es. https://www.facebook.com/1234567890)
  9. Vi ritroverete sulla pagina del profilo dei vostri amici, in ordine per numero di visite al vostro profilo.  

Ora, gente, io capisco benissimo che la curiosità di sapere chi visita il proprio profilo Facebook sia molta,
però su, anche chi non ha conoscenze tecniche, può metterci un minimo di impegno mentale:

  • Uno dei principali motivi del successo di Facebook è stato proprio il suo silenzio assoluto su questa cosa. Altri social network come Badoo si sono ritrovati con il traffico paralizzato per motivi come questo.
    Facebook ha sempre permesso di farsi i fatti degli altri, ma con discrezione.
  • Facebook basa la gran parte delle interazioni tra utenti su un algoritmo chiamato EdgeRank.Sorvolando sui dettagli tecnici, questo in pratica tiene conto di diversi (molti) coefficienti (commenti, messaggi privati, visite vostre ai profili altrui, post in bacheca, tag, amici in comune, like.. ) per stabilire quanto sia “forte” l’interazione tra un utente e la sua lista di amici.
    Come potete notare sono molti parametri e molto diversi tra loro, ciascuno con un coefficiente numerico di importanza a noi non noto che ne determina il peso nell’algoritmo. Proprio come Google indicizza i siti per le SERP.

Non è un caso se nella vostra home page vedete più spesso i contenuti degli amici con i quali interagite più spesso, e non è un caso che questi siano gli amici che appaiono nel box della chat situato nella colonna di destra.
Ed è proprio a questo che la lista in questione serve.

Facebook Chat box

Fate il giochino e guardate il box della chat, sono proprio quelle persone.
E se ci fate caso sono proprio quelle con cui interagite di più, o che comunque hanno una qualche relazione.
Ad onor del vero, proprio perché non ci è dato sapere tutto, esiste una remota possibilità che anche le visite al vostro profilo influiscano sull’algoritmo, ma probabilmente in misura molto minore, ed annegate in una serie di coefficienti talmente intricata e complessa da rendere il tutto davvero poco decifrabile con oggettività.
Va anche considerato tra l’altro che in tutto questo sono inserite chiaramente “random” delle persone online, quindi rendendo il tutto ancora più indecifrabile ed aleatorio.
La lista è variabile di volta in volta.

Sarebbe interessante vedere se si può fare del reverse engineering per saperne di più.

In ogni caso, non è la lista di chi visita il vostro profilo.
Che poi anche volendo, che senso avrebbe inserirla così, in chiaro, nel codice della pagina?
Quindi al prossimo che vi prende per stalker, linkategli questo post 😀

EDIT 13/12/2012.
Ci sono aggiornamenti:

Ordered Friends List Initial Data sparisce, Facebook si sarà rotto.

Bush sbaglia e vota Obama. I giornali seri ci cascano.

No, sul serio, appena ieri avevo finito di parlare di quello che combinano certi giornali online.

Argomento principale del giorno: Ovviamente le elezioni presidenziali USA 2012.

Dico io è un avvenimento di importanza mondiale. Informatevi santo cielo. E’ il vostro benedetto e bellissimo lavoro.

E invece no.

Un sito satirico pubblica una notizia su un presunto errore di George W. Bush durante le votazioni.

E fa il  maledetto giro del mondo.
La Repubblica e TgCom ci cascano in pieno.
I primi eliminano l’articolo (leggete bene la url).

Ma continuano ad apparire in SERP.

Dalle parti del TgCom24, invece, l’aria è ancora fresca e l’articolo è ancora in bella vista.

Screenshot notizia bufala bush tgcom24

Ne avevo parlato giusto ieri, dico io..