Archivi categoria: Presentazioni

Di cosa parlerà questo blog?

Avrei tanta voglia di andare off topic per un pò prima di venire al dunque, ma ho troppo sonno, il sistema di scrittura wysiwyg di WordPress mi sta facendo abbastanza incazzare e non ho nessuna voglia di smanettare con l’html a quest’ora, quindi:

  • Questo blog non parlerà di me. Non è per personal branding né per creare il mio caro diario.

  • Questo blog non tratterà o comunque quasi mai argomenti fortemente professionali del web in maniera professionale.

  • Questo blog non…

Ah già, lo sto facendo di nuovo, bene:

  • Questo blog descriverà dei punti di vista su quasi tutte le vicende e le caratteristiche del web e della tecnologia, presenti passate e future ed ovviamente questo in un ambito di vasto respiro.

    (Quasi) tutto quello che accade nel mondo si riflette, risuona più o meno fortemente nel web ed è in esso che le persone manifestano il proprio modo di pensare e di fare, la propria essenza nel bene e nel male.

Quindi questo non è un blog “tecnico” ma parlerà fondamentalmente di molte cose, quasi sempre legate intorno a questo tema centrale.

Poi comunque, diversi aspetti un pò più specifici e professionali (web/software developing, web marketing, web design, videogames..) verranno trattati ma per l’appunto non come lo farebbe un sito aziendale o di sviluppatori.

In sintesi, si spazierà da Facebook ai forum, da Google a WordPress, a Twitter, alle chat, all’attualità e così via verso l’infinito e oltre.

Spesso saranno pubblicati non veri e propri post ma immagini commentate, screenshot, brevi riflessioni, frammenti di discussioni e quant’altro.

Ci sono molte cose che dimentico, ma prometto che appena avrò il tempo scriverò tutto per bene in un bellissimo “About” su pagina apposita.
Ma magari non troppo presto, non voglio impegnarmi così seriamente e poi ci conosciamo da poco. Senza offesa.

(Che poi se leggi questo post molto probabilmente sto blog esiste da mesi, vivo o morto. Quindi il resto puoi constatarlo da te, ad esempio navigando tra i mille meravigliosi tag e categorie ancora allegramente inesistenti.)
Buonanotte


Perchè questo blog?

Immagine

La domanda può sorgere spontanea: Perché appestare ulteriormente questo nostro universo web già saturo di blog con un ulteriore sito?

La risposta a questa domanda si compone di due punti fondamentali:

  • Navigo su internet da ormai oltre una dozzina di anni. Ho navigato ed osservato veramente tanto. Rispetto a chi navigava già negli anni ’80 di certo l’esperienza e molto minore. Ma ho avuto a che fare con molte situazioni, molte persone. Soprattutto alla recente evoluzione del web e dei suoi utenti e spesso, molto messo ho voluto parlarne.
  • Da qualche parte dovevo pur cominciare.

La risposta a questo punto è: Ma ce ne sono a migliaia di blog che ne parlano!

E’ vero, e molti di questi ne sanno molto più di me, sanno parlare meglio di me e si impegnano più di me. Solo che…

Quasi tutti i siti che parlano del web, di tecnologia, dei mondi e dei fenomeni ad essi collegati ne parlano in maniera molto, troppo “seria”, almeno per come la vedo io.
In un contesto aziendale ciò è giusto e comprensibile, in questo blog proverò ad esporre il tutto da un punto di vista un pò diverso, avendone libertà.

Sia chiaro: Niente roba demenziale, niente politicamente corretto e niente di negativo/positivo a priori. Spesso linguaggio forte, raramente mezzi termini, a volte contraddittorio tra una volta e l’altra (saper ritrattare le proprie opinioni, se fatto in maniera ragionata, è una virtù).

Tutto ciò perché non sempre dialogare deve necessariamente comportare il discutere di argomenti seriosi o impegnativi ed in maniera seriosa ed impegnativa: Se ne può parlare anche come del più e del meno, purché non manchino oggettività e lucidità di pensiero (che spesso, non avrò).

Cazzo, a leggerla così sembra la presentazione di un blog di un quindicenne.
Però il mio sarà più figo di tutti quegli altri, tutti uguali alla massa! 

Comunque su una cosa sono abbastanza serio: Se ti senti o sentirai mai offeso in qualche modo da questo blog o qualsiasi contenuto in esso presente (e, sono sicuro, succederà a molte persone), sei libero di esprimere le tue opinioni commentando (e argomentando).
Se vieni solo a rompere le palle, lo dico in due sole parole: GO AWAY!

Infine, in tutto questo potreste legittimamente chiedermi (o almeno, se ve ne importasse): Ok, ma di cosa parlerà in sostanza questo blog?

Altra bella domanda.

Ne parlerò nel prossimo post (non è per l’hype, ma per il sonno).

Notte.


Perchè WordPress?

Immagine

Sono un pò di anni che non ho a che fare con WordPress.
E’ migliorato di parecchio.

Tempo fà avevo un blog e aveva raggiunto un discreto numero di visite.
Nel 2007/2008 ci fu il boom dei blog ma poi… poi arrivò Facebook.
E la creatività, lo sforzo di mettere insieme più frasi di quelle necessarie a formare uno “stato” diventarono sempre più rari e io fui tra quelli ad abbandonare il blogging. Adesso ci si riprova.

Dicevo che è migliorato parecchio, WordPress. E già prima se la cavava.
Ok, i temi gratuiti sono quelli che sono e non c’è moltissima scelta, ma per essere uno strumento gratuito al 100% non c’è nulla da lamentarsi. Ed è una delle poche volte in cui lo dirò.

WordPress è lo strumento migliore per iniziare a scrivere un blog, ad oggi.
Anche per il più profano degli utenti.

Per pubblicizzarlo forse è meglio affidarsi ad altre piattaforme, ma non è questo il momento né di farlo né di parlarne, si vedrà.
Un giorno provvederò a scegliere un buon template e a dare un pò di stile, magari con i CSS.
Ma non sono uno nato con un profondo senso dell’estetica.

Ma prima un pò di sostanza.. A tal proposito, perchè questo blog?
Bella domanda.

Adesso però devo andare.

Ciao a tutti (a nessuno. Chi vuoi che legga un blog nato ieri?!?)


I did it.

L’ho fatto.

Ho aggiunto un altro blog a questo mondo, un altro blog di cui nessuno sentiva il bisogno.
Però avevo cose da dire, pensieri da comunicare, opinioni da esprimere.
Credo che di quelle, a qualcuno potrebbe interessare.